Home ›› STRUTTURA ›› Collabora con i COBAS

Collabora con i COBAS

COME ADERIRE

 

 

 

COBAS PUBBLICO IMPIEGO
Viale Manzoni 55 - 00185 Roma Tel. 0677591926 - Fax 0677206060
sito internet: http://pubblicoimpiego.cobas.it/ e-mail: pubblicoimpiego@cobas.it

 

Scheda di adesione

 

All’Amministrazione…...............................……………..……….....

e p.c. alla Direzione Provinciale del Tesoro di ………………………….….

… sottoscritt.. ................................................................................…………...…...
partita stipendiale n° ..................................................................…………...….........
in servizio presso l’Amministrazione...........................................….....…………......
con sede ordinaria di lavoro.....................................................…...........…………...
con la qualifica di .......................................................…………... area …...............
comunica di aderire all’associazione Cobas Pubblico Impiego (codice sindacale SAA).

 

Con la presente autorizzo la trattenuta mensile in busta paga come quota associativa, pari allo 0,50% sullo stipendio base e indennità integrativa speciale per dodici mensilità. Le trattenute dovranno essere accreditate sul c/c bancario n. 1881-1 intestato a “Cobas Pubblico Impiego” – coordinate bancarie: ABI 3032 CAB 3204 – codice IBAN IT76 I030 3203 2040 1000 0001 881 -CREDEM AGENZIA 6 Via Emanuele Filiberto 148 - 00185 ROMA

data firma
................... ………………………..

La presente delega è valida dal mese relativo al suo rilascio sino al 31 Dicembre di ogni anno e s’intende rinnovata ove non venga revocata. La revoca della delega va inoltrata in forma scritta all’Amministrazione ed ai COBAS in qualsiasi momento ed ha valore dal mese successivo a quello della comunicazione scritta.

 

COMPARTO ………………………….. (questa scheda rimane ai COBAS)

 

REGIONE ………………………………… PROVINCIA ……………………………………….

 

Il sottoscritto ……………………………………. dipendente (Amm.ne) ………………….……….

 

c/o sede di lavoro ………………………………….. partita stipendiale ……………………………..
tel (ufficio) ………….…………… fax …………………..… tel (casa) ……………………….…….
cellulare ………………………..……….. e-mail ………………………………………………….....
domiciliato (città) ……………………………… via/piazza ………………………………..………..
autorizza i COBAS Pubblico Impiego ad utilizzare i propri dati personali per esclusiva finalità sindacale.

 

Data firma

 

 

Scarica il modulo di adesione

I COBAS hanno convocato, insieme alla CUB, all’USI e all’ADL Cobas, lo sciopero generale di tutto il lavoro dipendente, pubblico e privato, per l’intera giornata di venerdì 14 novembre. Insieme a noi promuoveranno lo sciopero, rendendolo generalizzato e sociale, anche numerose strutture dei Centri sociali e del territorio, comitati e coordinamenti dei precari, organizzazioni studentesche nazionali e locali.

Vogliamo coinvolgere nello sciopero – e nelle manifestazioni che si svolgeranno nelle principali città – anche parti significative del piccolo lavoro “autonomo”, schiacciato dalla crisi almeno quanto quello dipendente, i giovani delle partite IVA e delle decine di tipologie di precariato, e pure chi non può scioperare nelle forme tradizionali, chi non ha neanche un contratto o che addirittura lavora gratuitamente.

Continua

Anche se a tutt'oggi non è stato firmato il decreto che proroga il blocco dei contratti dei dipendenti pubblici non c'è da sperare in una ripresa della contrattazione nazionale, considerato che manca completamente la copertura finanziaria. Scatta quindi da aprile la corresponsione dell'indennità di vacanza contrattuale?
Dal punto di vista prettamente giuridico SI, eppure con il Dl 98/2011 il legislatore ha demandato all'emanazione di uno o più regolamenti per la proroga fino al 31/12/2014 di tutte le norme che limitano i trattamenti economici dei dipendenti della PA oltre che per la revisione delle modalità di calcolo dell'indennità di vacanza contrattuale.
Tirando le fila quindi, allo stato attuale non ci sono norme che vietano la corresponsione dell'indennità nello stipendio di aprile, eppure si paventa l'ipotesi dell'emanazione del regolamento in questione oltre la data di chiusura degli stipendi, con la conseguenza di dover recuperare nello stipendio di maggio le somme liquidate.

Continua