Volantini

La spending review continua a tagliare salari, servizi e posti di lavoro

Lo scorso 31 dicembre è scaduto il termine entro cui avrebbe dovuto essere emanato il D.P.C.M, previsto dall’art. 16 del d.l. “spending review” , inerente le riduzioni di personale nella Pubblica Amministrazione e nello specifico per gli enti locali.

Con la fine dell’anno, il Dpcm specifico per comuni, regioni e province , la cui emanazione era prevista da parte del Ministero Funzione Pubblica, viene archiviato e con esso vengono intanto fortunatamente sospesi i tagli preventivati per il personale delle autonomie locali.

 

Difesa delle province o della Casta?

In questi giorni si spendono fiumi di inchiostro sulle Province con campanilismi costruiti ad arte per confondere le idee ai cittadini e ai lavoratori, ai quali si racconta del debito da abbattere e con esso eliminare enti giudicati inutili . Ma agli stessi politici non spiegano che lo scaricabarile delle competenze determinerà, oltre a tagli occupazionali in un paese già pieno di disoccupati, una fortissima contrazione del servizio pubblico su materie rilevanti come ambiente, manutenzione degli edifici scolastici e lavoro.

Sulle società in house. Basterà la Corte Costituzionale a frenare le voraci privatizzazioni??

La sentenza che annulla il referendum dell'acqua riguarda anche le privatizzazioni degli enti locali

Lo scorso 20 Luglio, la Corte Costituzionale ha deliberato, una volta tanto, per restituire la voce ai cittadini italiani e difendere quel poco che rimane della democrazia

Dopo avere taciuto sullo stravolgimento degli enti locali e sull'anticostituzionalità del decreto che annulla le Province, a seguito del ricorso della regione Puglia , si dichiara incostituzionale l'articolo 4 del decreto legge 138 del 13 Agosto 2011 , con cui, il Governo Berlusconi, rintroduceva quella privatizzazione dei servizi pubblici locali sonoramente boccata a furor di popolo con il referendum sull'acqua.