Home ›› ENTI LOCALI ›› Volantini

Volantini

ENNESIMO CONTRATTO BIDONE

La faccia tosta di CGIL-CISL-UIL e compari di merende

Hanno presentato i rinnovi contrattuali del P.I come una conquista da festeggiare, dopo anni di blocco che hanno penalizzato in maniera pesante il reddito ( e il calcolo pensionistico) di milioni di lavoratori. Continua il consociativismo di CGIL-CISL-UIL, iniziato con gli accordi di Luglio ’92 e ’93 (politica dei redditi) che decretò la fine della contrattazione, relegandola al mero recupero dell’inflazione.

Il CCNL del comparto Funzioni Locali (ex Regioni-Enti Locali) appena siglato è in linea con quello degli altri comparti, con un “recupero” salariale a partire solo dal 2016 e con “miglioramenti” economici, quantificabili negli sbandierati, mitici 85 euro medi lordi, ridicoli e offensivi.

Biblioteche del comune di Bologna: ULTIMA FRONTIERA

 

 

COBAS Comune di Bologna

 

via U. Bassi 2 Bologna

 

tel/fax 051 2195276

 

cobaspirsu@comune.bologna.it
cobascomunebologna.it
facebook.com/cobascomunebologna/

 

biblio.pdf 290,97 kB

No all'esternalizzazione dei Centri Anni Verdi

Partecipa al PRESIDIO martedì 20 giugno alle 18 in piazza Maggiore

Al termine dell'incontro sindacale di martedì scorso il Comune ha annunciato l'esternalizzazione di 3 dei 9 Centri Anni Verdi , centri educativi specializzati che da anni lavorano in rete con gli altri servizi di Bologna e operano per l’inclusione di ragazzi delle scuole medie e delle loro famiglie.
Dopo Musei e Biblioteche, questo è l'ennesimo “fiore all'occhiello”, più volte citato come “esempio virtuoso di intervento nella fascia di età 11-18” (copyright Istituzione Educazione e Scuola del Comune di Bologna) che si vuole appaltare a cooperative esterne.

I Cobas del comune di Venezia rifiutano la logica delle idee vincenti

Alcuni tra i tanti buoni motivi per i quali chiediamo a tutti i colleghi di non rendersi complici di questa iniziativa.

1. Parlare di idee vincenti mentre i colleghi – il vicino di scrivania, la persona con figli e magari mutui – vengono lasciati a casa per le velleitarie idee di un sindaco incapace di fare il sindaco dà il voltastomaco , è immorale. I contratti scadono il 20, le idee vincenti il 22: ci si chiede di organizzare una festa in casa due giorni dopo un lutto.

Dal Cobas comune di Venezia

 

RESOCONTO TAVOLO SINDACALE E INCONTRO CON PREMIER MATTEO RENZI - VENERDì 25/11

> Venerdì 25/11, alle 10:00, come pattuito durante l'incontro avuto col Prefetto, si è tenuto il Tavolo sindacale con all'OdG:
> 1. Revisione atto unilaterale per il personale del comparto 2016;
> 2. Piano occupazionale.

 

Dal Cobas comune di Bologna

E' con grande soddisfazione che apprendiamo dal Sindaco Merola la notizia da lui stesso definita “scelta importante e in controtendenza” che blocca il progetto del trasferimento dei 110 dipendenti del Servizio Sociale Territoriale all'ASP Città di Bologna.

Fin dall'inizio i Cobas P.I. si sono attivati a fianco di tutti gli operatori e le operatrici del Servizio Sociale Territoriale, con l'obiettivo di informare e sensibilizzare in merito alle conseguenze e ai rischi che il trasferimento avrebbe determinato nella qualità e nell'erogazione dei Servizi destinati alle fasce più deboli della popolazione, nonché in termini di precarizzazione del personale stesso.

I COBAS hanno convocato, insieme alla CUB, all’USI e all’ADL Cobas, lo sciopero generale di tutto il lavoro dipendente, pubblico e privato, per l’intera giornata di venerdì 14 novembre. Insieme a noi promuoveranno lo sciopero, rendendolo generalizzato e sociale, anche numerose strutture dei Centri sociali e del territorio, comitati e coordinamenti dei precari, organizzazioni studentesche nazionali e locali.

Vogliamo coinvolgere nello sciopero – e nelle manifestazioni che si svolgeranno nelle principali città – anche parti significative del piccolo lavoro “autonomo”, schiacciato dalla crisi almeno quanto quello dipendente, i giovani delle partite IVA e delle decine di tipologie di precariato, e pure chi non può scioperare nelle forme tradizionali, chi non ha neanche un contratto o che addirittura lavora gratuitamente.

Continua

Anche se a tutt'oggi non è stato firmato il decreto che proroga il blocco dei contratti dei dipendenti pubblici non c'è da sperare in una ripresa della contrattazione nazionale, considerato che manca completamente la copertura finanziaria. Scatta quindi da aprile la corresponsione dell'indennità di vacanza contrattuale?
Dal punto di vista prettamente giuridico SI, eppure con il Dl 98/2011 il legislatore ha demandato all'emanazione di uno o più regolamenti per la proroga fino al 31/12/2014 di tutte le norme che limitano i trattamenti economici dei dipendenti della PA oltre che per la revisione delle modalità di calcolo dell'indennità di vacanza contrattuale.
Tirando le fila quindi, allo stato attuale non ci sono norme che vietano la corresponsione dell'indennità nello stipendio di aprile, eppure si paventa l'ipotesi dell'emanazione del regolamento in questione oltre la data di chiusura degli stipendi, con la conseguenza di dover recuperare nello stipendio di maggio le somme liquidate.

Continua